Contributi a fondo perduto fino a 20.000€ per l’acquisto di automezzi Autotrasportatori Conto terzi

29/10/2019

Beneficiario

A chi si rivolge il Bando ?

Sono beneficiare delle agevolazioni le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi.

Agevolazione

Quali agevolazioni sono ottenibili ?

Contributi a fondo perduto concessi nelle seguenti forme:

a)  il contributo per questa tipologia di bene varia in funzione del tipo di alimentazione e della massa a pieno carico del mezzo e parte da 4.000 euro fino a 20.000 euro per ogni veicolo;

b) il contributo per questa tipologia di investimento ammonta a 5.000 euro per ogni veicolo tra 7 e 16 ton e di 12.000 euro per ogni veicolo superiore a 16 ton;

c) il contributo, in percentuale sul costo complessivo sostenuto, avrà un ammontare massimo di 5.000 euro;

d) Il contributo per ciascun insieme di 8 casse e un rimorchio ammonta a 8.500 euro;

Per ciascuna impresa, la soglia massima del contributo è stata fissata in 550.000 €.

 

Scadenza

Qual’è la scadenza prevista per la presentazione delle agevolazioni?

Le domande sono presentabili fino al 31 marzo 2020.

E’ consigliabile, visto che è prevista la chiusura del bando ad esaurimento fondi, la presentazione della richiesta entro il 31/12/2019.

Interventi ammessi

Quali sono le spese ammissibili?

Sono spese ammissibili:

a) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di autoveicoli nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore 3,5 ton a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG, elettrica – Full Electric e ibrida (gasolio/elettrico);

b) radiazione per rottamazione di automezzi di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 ton, con contestuale acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di automezzi industriali pesanti nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto merci di massa complessiva pari o superiore alle 7 ton, di categoria ecologica Euro VI;

c) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario rispondenti alla normativa UIC 596-5 e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave rispondenti alla normativa IMO, dotati di dispositivi innovativi volti a  conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica.

d) acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi portacasse (a gruppi di otto casse mobili e un rimorchio o semirimorchio), così da facilitare l’utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro, senza alcuna rottura di carico.