REGIONE MARCHE: Un bando per valorizzare imprese artigianali e botteghe storiche

30/09/2019

Per creare testimonianza della storia, dell’arte, della cultura e della tradizione imprenditoriale e mercatale locale, la Regione interviene ancora una volta per promuovere lo sviluppo dei piccoli esercizi commerciali ritenuti fattori strategici di attrattività e rivitalizzazione dei centri storici, dei paesi e delle frazioni. Il nuovo bando Produzioni artistiche artigianali e tradizionali, dal valore complessivo di 2 milioni di euro, è aperto dal 15 ottobre al 29 novembre 2019. Possono fare domanda le imprese artigianali appartenenti all’ elenco regionale dell’artigianato artistico e tradizionale ma anche botteghe storiche (Legge regionale 5/2008).

Interventi ammissibili

Il bando finanzia interventi relativi alla promozione e valorizzazione delle produzioni artigianali artistiche e/o tradizionali nonché il commercio in superfici di vendita caratterizzate da un riconosciuto valore storico, in grado di incidere sull’attrattività turistica dei luoghi. Inoltre, si può fare domanda per ricevere contributi per la realizzazione di interventi per l’innovazione di prodotto, per la valorizzazione di prodotti tradizionali e dei sistemi di vendita, per investimenti in nuove tecnologie informatiche, di comunicazione, per implementare e diffondere metodi di promozione, acquisto e vendita on line nonché sviluppare nuove funzioni avanzate di rapporto con la clientela.

Il contributo

L’agevolazione, a fondo perduto, è concessa nell’ambito del regime de minimis, nella misura del 40% dell’investimento ritenuto ammissibile. Il progetto finanziabile dovrà avere una dimensione minima di investimento ammesso pari a 10.000 euro, mentre l’importo massimo del contributo concedibile per ciascun progetto non potrà eccedere la somma complessiva di 25.000 euro.

Le domande

Le domande di contributo devono essere presentate per via telematica tramite applicativo web Sfinge 2020. Le domande si possono trasmettere a partire dalle ore 10 del giorno 15 ottobre 2019 fino alle ore 13.00 del giorno 29 novembre 2019. Il bando potrà essere chiuso in anticipo al raggiungimento di 150 domande.

FONTE