PEC infette: allarme dall’Agenzia delle Entrate

15/10/2019

Agenzia delle Entrate segnala attacco phishing verso contribuenti soggetti a fattura elettronica: PEC fraudolenta falsamente inviata dal Sistema di interscambio (SdI).

PEC infette: allarme dall’Agenzia delle Entrate

Ancora un’allerta dall’Agenzia delle Entrate , che segnala un nuovo tentativo di frode online in atto. Mettendo in allerta i contribuenti interessati (strutture pubbliche, private e iscritti agli ordini professionali), il Fisco rende noto che è in corso un tentativo di phishing via PEC, con oggetto: Invio File <XXXXXXXXXX>.

Le false PEC riguarda un’ipotetica raccolta di informazioni n materia di fatturazione elettronica.

Le vere PEC inviate da SdI devono avere invece le seguenti caratteristiche:

  • mittente del tipo sdiNN@pec.fatturapa.it (NN è un progressivo numerico a due cifre);
  • messaggio con allegati conformi alle specifiche tecniche sulla fatturazione elettronica.

Il consiglio dell’Agenzia è di non aprire mail provenienti da utenze sconosciute o comunque sospette: in questo caso, richiedono di modificare l’indirizzo di recapito per  successive comunicazione con il Sistema di Interscambio. Dunque, cestinare immediatamente comunicazioni di questo tipo.